la bottega del calciofilo

Parole di calcio di Emanuele Giulianelli (@EmaGiulianelli)

Matthias Sindelar e quel 23 gennaio 1939

sind1

Un 23 gennaio, come oggi, terminava in circostanze ancora misteriose la storia di Matthias Sindelar, leggendario calciatore del Wunderteam austriaco guidato da Hugo Meisl negli anni trenta del secolo scorso.

Era il 1939 e il trentaseienne Carta velina, come era chiamato per il fisico esile, moriva accanto all’italiana Camilla Castagnola. Si è parla di suicidio, di avvelenamento da parte della Gestapo. Si è sospettato che la sua morte sia da collegare al fatto che la sua compagna fosse ebrea.
Ma il silenzio ha subito coperto i fatti: la verità è sicuramente scomoda e indicibile.

Ciò che, invece, è assolutamente da spandere ai quattro venti, da narrare in lungo e in largo, sono le sue gesta sul campo e fuori. Nell’anniversario della sua scomparsa, ripropongo un articolo scritto per Tuttocalciatori su Matthias e su una partita davvero storica: un’Austria-Germania da non dimenticare.

Perché? Potete leggerlo qui: Matthias Sindelar, il leggiadro guastafeste

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: