la bottega del calciofilo

Parole di calcio di Emanuele Giulianelli (@EmaGiulianelli)

Atene brucia: AEK retrocesso per la prima volta

Traianos Dellas con la maglia del Perugia

Traianos Dellas con la maglia del Perugia

Una sfida da dentro o fuori, senza prove d’appello: la partita tra AEK Atene e Panthrakikos metteva di fronte le due penultime della Super League, la massima divisione ellenica, con in palio un biglietto per l’inferno, una retrocessione in quella che in Grecia si chiama Football League, la ex Beta Ethniki, che in Italia fa rima con Serie B.
I gialloneri della capitale, a due giornate dal termine, avevano l’imperativo di vincere per evitare la prima retrocessione di una storia gloriosa che parla di 11 titoli nazionali e 14 Coppe di Grecia, di un onesto trascorso nelle Coppe europee, di grandi giocatori transitai sotto il Partenone, come Rivaldo. Non ce l’hanno fatta.

Il 10 aprile Traianos Dellas, che tutti i calciofili ricorderanno come lo scultoreo difensore che trascorse un anno in Umbria con la maglia del Perugia e tre nella Roma, era stato chiamato dalla società sull’orlo del tracollo finanziario per sostituire l’esonerato Ewald Lienen, il tedesco che era riuscito a portare il Panionios in Europa, e tentare l’impossibile.
E impossibile si è rivelata l’impresa. Partita serrata, con epilogo drammatico: sullo 0-0 (risultato che avrebbe rinviato qualsiasi verdetto all’ultima giornata) una sfortunata autorete di Bougaidis portava in vantaggio il Panthrakikos e scatenava il finimondo: i tifosi dell’AEK invadevano il campo di gioco, costringendo alla fuga negli spogliatoi i calciatori. Iniziava la caccia al giocatore, fuggi fuggi, spranghe di ferro e mazze, lacrimogeni sparati dalla polizia, scontri violenti nei quali resta ferito un giornalista televisivo. Le squadre rimanevano chiuse dentro per ore, con i dirigenti dell’AEK che chiedevano all’arbitro di poter riprendere la partita, per evitare quello che sapevano essere inevitabile: la mano pesante della giustizia sportiva.

Il verdetto è stato severo, ma emblematico: AEK sconfitto per 3-0 a tavolino con 3 punti di penalizzazione in classifica e due da scontare nel prossimo campionato di Football League. Il primo, amarissimo, della sua storia.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: