la bottega del calciofilo

Parole di calcio di Emanuele Giulianelli (@EmaGiulianelli)

Bruscolotti, la cagliosa e le figurine Panini

Brusc7172

Sorrento 1971-72

«Ho visto la palla che mi arrivava, ho tirato una cagliosa e ho visto la rete che si abbuffava».

Per iniziare questa storia, che più che una storia è una carrellata di immagini, non ho trovato frase migliore che un virgolettato apocrifo. Poche parole che si perdono nel mito e che la leggenda vorrebbe far risalire alla semifinale di andata della Coppa delle Coppe 1976-77: si trovano di fronte il Napoli di Pesaola e il temibile Anderlecht, strafavorito.
Tra i belgi fa paura l’ala sinistra olandese Rob Rensenbrink che, però, non ha fatto i conti con il suo marcatore diretto.
E’ qui che incomincia la storia, anzi la leggenda, di Giuseppe Bruscolotti.

Nativo di Sassano (SA), cresce nella Pollese prima di passare al Sorrento, Giuseppe diventa un calciatore del Napoli nel 1972. Difensore possente e roccioso dal fisico imponente (1,81 m per 79 kg riportano gli almanacchi) si impone come colonna della retroguardia azzurra sin dai suoi esordi, sin dalla prima partita disputata in Serie A il 24 settembre 1972 contro la Ternana.

1972-73

Napoli 1972-73

1973-74

1973-74

1974-75

1974-75

1975-76

1975-76

Bruscolotti domina nel vero senso della parola la sfida con l’Anderlecht: annulla il pericolo olandese e realizza il gol che decide l’incontro.
Ed ecco la leggenda: la vulgata pallonara, calciofila e futbologica, vuole che “Pal’e fierro” (storico soprannome di Bruscolotti) abbia descritto il suo gol proprio con la frase che fa da incipit a questa storia.

1976-77

1976-77

1977-78

1977-78

1978-79

1978-79

brusc7980

1979-80

Iniziano gli anni ’80, i migliori dalla nascita del Napoli e Bruscolotti è protagonista assoluto e uomo simbolo. Come e forse più dello stesso Maradona. E’ il capitano.

1980-81

1980-81

brusc8182

1981-82

1982-83

1982-83

1983-84

1983-84

Fino allo scudetto, il primo della storia del Napoli.
L’apice, l’apoteosi.

brusc8485

1984-85

1985-86

1985-86

1986-87

1986-87

1987-88

1987-88

Recordman di presenze in Serie A con la maglia partenopea (387) e assolute (511), Bruscolotti è un simbolo di Napoli e del Napoli. Una leggenda, appunto come quella della famosa frase apocrifa.
A proposito, ecco il video della cagliosa:

Emanuele Giulianelli
(@EmaGiulianelli)

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Bruscolotti, la cagliosa e le figurine Panini

  1. zottola antonio in ha detto:

    caro emanuele BRUSCOLOTTI è nato a Sassano in prov. di salerno prima di passare al sorrento giocava nella pollese in D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: