la bottega del calciofilo

Parole di calcio di Emanuele Giulianelli (@EmaGiulianelli)

Archivi per il mese di “marzo, 2014”

Una poltrona per tre

Liga_SpagnolaL’edizione più bella e incerta degli ultimi anni, tre pretendenti al trono di campione di Spagna: la Liga di quest’anno è davvero avvincente. Per la prima volta dal 2003/04 il duopolio Barcellona-Real Madrid rischia di essere frantumato dall’Atletico Madrid di Diego Simeone.

A otto giornate dal termine, la classifica nelle prime tre posizioni recita:
Atletico Madrid 73 punti
Barcellona 72
Real Madrid 70

Ironia della sorte, oltretutto il calendario all’ultima giornata metterà di fronte proprio le prime due della classe, in casa dei blaugrana.

Cari amici calciofili, mi interessa molto il vostro parere.

Annunci

Roma: Gamakov per il centrocampo «Sogno il club giallorosso»

gamakovIl mio articolo per La Gazzetta dello Sport di oggi, 21 marzo 2014

Gamakov per il centrocampo
«Sogno il club giallorosso»

(e.g.) Da qualcuno è stato già definito il nuovo Strootman. Parliamo del centrocampista bulgaro Milen Gamakov, 20 anni, entrato nel mirino della Roma. Il talento del Chernomorets Burgas ha detto: «Sicuramente io vorrei giocare con i giallorossi. A Roma, poi, c’è il Papa e la città ha una squadra forte che gioca un calcio molto attraente. Arrivare nella squadra di Garcia a questo punto della mia carriera sarebbe un sogno, ma per arrivarci devo prima dimostrare il mio valore nella mia squadra e nell’Under 21».

Emanuele Giulianelli

Dallunoallundici sul Guerin Sportivo

Sul numero del Guerin Sportivo che trovate in edicola c’è la recensione di “Dallunoallundici – Storie di ordinaria calciofilia”.
Vi ricordo che potete acquistare l’ebook a 1€ a questo link: ACQUISTA

GuerinoRecensione

Roma, ti presento Milinkovic

La notizia dell’imminente acquisto da parte della Roma di Manuel David Milinkovic che ho scritto sulla Gazzetta dello Sport del 16 marzo ha fatto il giro dell’etere. Ve lo presento. Continua a leggere…

Roma: quasi fatta per Milinkovic

da La Gazzetta dello Sport del 16/03/2014

logo20Gazza1Quasi fatta per Milinkovic
(e.g.) La Roma è a un passo dall’ingaggio di Manuel David Milinkovic. Nato nel 1994 ad Antibes da padre serbo e madre spagnola, Milinkovic (tesserato nel Bask Belgrado) gioca esterno alto a sinistra. Cresciuto nel Cannes, ha giocato nell’under 16 francese, in quella serba, e nell’under 18 di Belgrado. A febbraio ha sostenuto un provino a Trigoria, rifiutando la corte del Blackburn.

Emanuele Giulianelli

Samir Ujkani: “Kosovo, una scelta di cuore”

ujL’appuntamento con la storia è fissato per le ore 15:00 di oggi a Mitrovica: il Kosovo sfida Haiti nella prima amichevole ufficialmente riconosciuta dalla Fifa.
In campo il portiere del Palermo, Samir Ujkani.

Che significato ha questa partita?
“E’ un momento davvero emozionante. I diciottomila biglietti disponibili sono stati venduti in sole 2 ore, a fronte di quasi centomila richieste! Il popolo kosovaro vive per il calcio. Pur non avendo strutture adeguate, la Federazione in sessanta giorni è riuscita a rifare da capo lo stadio di Mitrovica, dalle tribune agli spogliatoi.
Da quando, a dicembre, abbiamo saputo che avremmo potuto finalmente giocare partite approvate dalla Fifa, hanno iniziato a sistemare l’impianto: è venuto bene, è davvero bello. Oltretutto oggi sarà pieno, un vero spettacolo”.

E per lei personalmente?
“Ho fatto una scelta di cuore. Mi sono sentito di farla e così ho accettato la convocazione: di questo ringrazio il Palermo e la Federazione”.

Qual è il vostro obiettivo?
“In nazionale sono molto organizzati, hanno molta voglia e l’obiettivo è essere accettati ufficialmente per poter disputare le qualificazioni europee e mondiali. Dico la verità, la voglia che ho visto qui non l’ho trovata da nessuna parte. Io gioco a Palermo, una piazza davvero calda; ma qui la passione dei tifosi, l’attaccamento, è dieci volte superiore. E’ incredibile:in Kosovo le persone non hanno niente, ma per il calcio sono pronti a tutto”.

I grandi nomi, Behrami, Dzemaili e gli altri, si uniranno a voi?
“E’ presto per dirlo. Sono scelte personali, comunque. Per il momento devono pensare ai Mondiali da disputare con la Svizzera, poi si vedrà. Per ora l’importante è che la Federazione e la squadra crescano: ogni volta è un passo avanti per noi”.

Emanuele Giulianelli

Benvenuti all’inferno, o giù di lì

anfielddd“Nella strada dalla quale prende il nome, Anfield Road appunto, sorge una delle fortezze inespugnabili per eccellenza del calcio europeo. Per ribadire questo concetto e stamparlo subito in testa ai malcapitati avversari di turno, Bill Shankly – il manager che ha fatto vincere al Liverpool tre scudetti e una Coppa Uefa, oltre a due FA Cup, due Charity Shield e una Second Division – fece scrivere lungo il muro laterale della scala che conduce i giocatori in campo «This is Anfield» (Questo è Anfield).
Benvenuti all’inferno, insomma, o giù di lì”

Per acquistare “Dallunoallundici – Storie di ordinaria calciofilia” a 1€ cliccare qui: http://bit.ly/DuDagGiulianelli

Navigazione articolo