la bottega del calciofilo

Parole di calcio di Emanuele Giulianelli (@EmaGiulianelli)

Archivio per il tag “Coppa d’Africa”

Lazaar «Con Iachini abbiamo scritto la storia, la squadra segue l’allenatore, presto vedrete i risultati»

LazaarDa La Gazzetta dello Sport edizione Sicilia del 13 ottobre 2014

«Il Palermo si rialzerà con Iachini»
Lazaar «Con lui abbiamo scritto la storia, la squadra segue l’allenatore, presto vedrete i risultati»
Due anni fa si parlava di lui come del nuovo Gareth Bale: oggi Achraf Lazaar è uno dei giocatori più interessanti del Palermo, anche se in questo inizio di stagione ha stentato a trovare spazio. Il terzino si trova in ritiro con la nazionale marocchina in vista dell’amichevole di oggi contro il Kenya, dopo aver vinto 4-0 giovedì scorso contro la Repubblica Centrafricana. «Sono in Marocco, concentrato sulla nazionale. Non so nulla di quello che succede a Palermo, ma penso che i ragazzi si stiano preparando bene per tornare sulla strada giusta».
Questa è una stagione particolare per lei.
«Sì, deve andare bene. Se Dio vuole».
È la sua grande occasione?
«No, ma è uno dei gradini che devo ancora salire. Bisogna mettere sempre tanta testa in questo lavoro per arrivare in alto».
Cosa pensa di Iachini?
«Mi piace molto come allenatore e mi ha insegnato tanto anche se lo scorso anno sono arrivato a gennaio».
Non è facile lavorare con Zamparini: voi sentite molto questa pressione?
«Penso che noi ragazzi siamo professionisti e sappiamo bene come comportarci. Noi pensiamo solo a lavorare in campo e a dare sempre il 100%: il resto non conta, sono solo parole buttate al vento».
Quindi l’atteggiamento del presidente non vi influenza?
«Il presidente ci sta sempre vicino e ci carica, non penso che farà mai qualcosa che possa andare contro la squadra o danneggiarla in qualsiasi modo».
In questo inizio di stagione siete stati anche sfortunati.
«Quando le cose non vanno bene, nessuno è contento. Ma noi stiamo lavorando duramente per far passare questo brutto incubo. Sono sicuro del mio valore e di quello dei miei compagni, credo nella mia squadra. Usciremo da questo momento difficile, ne sono convinto».
Qual è il vostro obiettivo? La vostra rosa, sulla carta, può puntare a qualcosa in più di una semplice salvezza .
«Prima dobbiamo salvarci e poi potremmo pensare al resto. Dobbiamo salire un gradino alla volta. Ognuno di noi vorrebbe poter rispondere che vuole il massimo ma purtroppo in questo momento non è facile. Sono sicuro, però, che alla fine otterremo quello che meritiamo. Ora dobbiamo solo dimostrarlo in campo, visti i recenti risultati».
Il suo obiettivo personale?
«Ho tanti sogni nel cassetto: prima di tutto salvarmi con il Palermo disputando una grande stagione; poi, visto che c’è la coppa d’Africa, vincerla soprattutto perché si svolgerà in Marocco. Con la rosa che abbiamo non possiamo nasconderci».
Un’ultima domanda: crede che Iachini sia a rischio esonero?
«Spero di no. Ci teniamo tutti a lui, insieme abbiamo fatto la storia».
EMANUELE GIULIANELLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’Etiopia è la sorpresa della Coppa d’Africa 2013

logo_CAN2013_Eng
Con le vittorie della Costa d’Avorio sul Togo e della Tunisia sui vicini dell’Algeria si è conclusa la prima giornata per tutti e quattro i gironi della Coppa delle Nazioni Africane che si sta disputando in Sudafrica.
Sto seguendo la manifestazione per Tuttocalciatori e vi propongo il mio articolo di riepilogo sulle prime otto partite che ha visto una sorprendente Etiopia fermare i campioni in carica dello Zambia, una grande quantità di pareggi e un Mali che vuole stupire nonostante la guerra che sta divampando nel Paese.

Ecco il link al mio pezzo: Coppa d’Africa: La sorpresa è l’Etiopia, regna l’equilibrio

Navigazione articolo