la bottega del calciofilo

Parole di calcio di Emanuele Giulianelli (@EmaGiulianelli)

Archivio per la categoria “SerieB”

Stasera ore 20:30 Serie B a “360° di Sport”

bema

 

Su TSE Telescouteuropa stasera torna la mia rubrica “La B di Emanuele Giulianelli“, alle ore 20:30 durante la trasmissione “360° di Sport”.

Potete seguirla in diretta al link qui sotto:
http://www.tsetv.it/TSE_Telescouteuropa/Home_page.html

Annunci

Isterica Serie B

hysteria-locandina-ingleseIsterica è l’aggettivo giusto per la Serie B 2013-14.
Dopo l’arrivo di Mutti sulla panchina del Padova al posto di Marcolin, alla settima giornata siamo già alla quarta squadra che cambia allenatore.

Allo stesso punto del campionato, nel 2012-13 c’era stato solo un cambio in panchina, a Cesena; nel 2011-12 tre, nel 2010-11 due e nel 2009-10 uno.

Che senso ha?
Qui prodest?

@EmaGiulianelli

Borgobello: “La Ternana può puntare ai playoff”

TERNANA-TREVISOUn ospite di prestigio per la Bottega del calciofilo, il più grande bomber della storia della Ternana dal dopoguerra: Massimo Borgobello, 74 reti in rossoverde, oggi agente di calciatori.

 Come hai visto la Ternana contro lo Spezia?
“Purtroppo non ho visto la partita”.

A inizio stagione nella mia rubrica televisiva su TSE ho pronosticato la Ternana ai playoff. Che ne pensi?
“Ci può stare. La Serie B è lunga. Se azzeccano qualche risultato buono di fila possono inserirsi nella lotta per andare in A”.

La squadra ti piace?
“In alcune uscite non mi è piaciuta, ma ha giocatori di qualità”.

Dove può migliorare?
“Sicuramente nell’aspetto mentale”.

Cosa pensi del mister Toscano?
“E’ un buon allenatore”.

Emanuele Giulianelli

Replica puntata 23/09 TSE

replica 2

 

Ieri sera ci sono stati problemi con lo streaming della diretta: oggi alle 16:00 la replica con il mio intervento.
Il link è sempre il solito:

TSE – Telescouteuropa

 

Dove può arrivare il Trapani? Stasera a 360° di Sport su TSE

LaB_EmanueleGiulianelliE’ la domanda che si stanno ponendo tutti gli appassionati di Serie B e, in particolare, i tifosi siciliani.
Due pareggi e due vittorie, l’ultima il roboante 4-0 a spese della Reggina; squadra imbattuta, bel gioco, un allenatore serio e preparato come Boscaglia, una squadra ricca di giocatori che hanno fame. Questo è il ritratto della matricola terribile che sta sconvolgendo i pronostici estivi sul campionato cadetto.

Come potete leggere dall’articolo su Misilmeri News, questa sera alle 20:30 su Telescouteuropa TSE a “360° di Sport” all’interno della mia rubrica sulla Serie B, come ogni lunedì,  approfondiremo proprio il tema della neopromossa vera e propria rivelazione di questo inizio campionato.

Come potete seguire la trasmissione? Facilissimo.
Basta cliccare su questo link: TSE – Telescouteuropa per seguire la diretta in streaming.

Solo ed esclusivamente i residenti nella regione Sicilia possono seguire il programma anche sui canali del digitale terrestre 199 e 667.

La mia rubrica è prevista per le ore 21:12.

Van Utrecht: “Padova, I miss you!”

1996 Van UtrechtEra il 1995 quando, direttamente dal Cambuur, arrivò a Padova, a rimpolpare la colonia straniera composta da Lalas, Vlaovic e Kreek, il ventiseienne attaccante olandese Leonard Van Utrecht.
Il Padova era appena tornato in Serie A, dove mancava dal 1962.
La festa veneta, però, durò il tempo di una stagione: sufficiente a battere il Milan, a retrocedere in B e a permettere a Van Utrecht di realizzare un gol in 20 presenze. L’anno successivo in Serie B ripeterà il numero di reti, ma in sole 8 partite disputate, per poi far ritorno nella sua Olanda.
Abbiamo scambiato insieme poche parole.

Segui ancora il Padova?
“Sì, attraverso internet”

Cosa ne pensi?
“Spero che torni in Serie A”

Hai bei ricordi della tua esperienza a Padova?
“Bellissimi! Mi manca la vita italiana”.

Breve, ma intenso. Come la sua esperienza in Italia.

@EmaGiulianelli

Savorani: “A gennaio potrebbero esserci altre cessioni importanti a Siena”

4786_5_Marco-SavoraniEnnesimo ospite di prestigio nella Bottega del calciofilo: Marco Savorani, preparatore dei portieri del Siena.
Dopo una lunga esperienza da calciatore, tra i pali di Piacenza, Lodigiani, Carrarese, Como, Barletta, Pescara e Gualdo, il numero uno cresciuto nelle giovanili della Roma ha iniziato a insegnare il mestiere di portiere.
Siena è la sua quarta esperienza, dopo Piacenza, Chievo e Atalanta.

Come valuti l’inizio di stagione del Siena?
“Un inizio positivo, visto come siamo partiti. Siamo arrivati sull’orlo del fallimento, abbiamo avuto problemi di iscrizione al campionato e la squadra è stata costruita, quindi, in ritardo rispetto alle altre. Il lavoro fatto è stato buono, vista la necessità di assemblare una squadra in poco tempo: ma c’è ancora molto da lavorare”.

L’obiettivo sono i playoff?
“Il nostro obiettivo è vivere questo campionato giornata dopo giornata e risanare la società dando il nostro contributo sul campo.Strada facendo vedremo di che pasta siamo fatti. Dire ora quale obiettivo è alla nostra portata è prematuro, considerando anche i punti di penalizzazione. I giocatori devono avere una scorza dura di fronte a queste avversità”.

Siete riusciti a mantene l’organico nonostante problemi finanziari: i tifosi possono sognare in grande o ci saranno rivoluzioni a gennaio?
“I tifosi hanno passato una brutta estate e l’essersi iscritti equivale già a vincere un campionato. Sanno che le difficoltà non sono finite: a gennaio se i conti non torneranno sarà inevitabile qualche altra cessione importante. La bravura del direttore Antonelli farà la differenza”.

Emanuele Giulianelli
@EmaGiulianelli

Manuel Pucciarelli: “L’Empoli è una delle favorite”

Manuel+Pucciarelli+Empoli+FC+v+Reggina+Calcio+ILQRBhmoBHMlA Empoli dietro una grande coppia di attaccanti come Maccarone e Tavano c’è un giovane di grande prospettiva che quest’anno cerca la definitiva consacrazione nel campionato di Serie B.

Si chiama Manuel Pucciarelli, è nato nel 1991 ed è un attaccante che può giocare anche come ala destra o mezza punta.

Grande inizio di campionato per l’Empoli. Ve lo aspettavate?
“Ero convinto che la squadra potesse partire così bene, perché il gruppo è quello dello scorso anno: quindi il valore tecnico è rimasto alto. Cercheremo di stupire tutti fino alla fine!”

Che ruolo puoi ritagliarti con quei due fenomeni lì davanti?
“Sicuramente trovare spazio quando davanti hai Mac e Tavano non è facile: sono giocatori che potrebbero benissimo giocare ancora in A. Ho cercato di imparare da loro in questi anni e penso di essere pronto per aiutare la squadra quando ce n’è bisogno, sia davanti che come trequartista”.

Under21: ci pensi?
“Non so se sono ancora convocabile: ho 22 anni e nelle ultime gare il mister ha convocato solo ragazzi più giovani. È chiaro comunque che la nazionale sarebbe il top: ho già vissuto delle belle esperienze l’anno scorso con la nazionale di Serie B”.

Il mister Sarri parla di salvezza: tu che idea hai in proposito?
“Credo sia giusto tenere i piedi per terra e arrivare il prima possibile alla salvezza.Ma noi conosciamo il vero valore della squadra e sappiamo che non ci basta salvarci”.

Tre nomi di giocatori da tenere d’occhio in questa Serie B?
“Senza considerare i miei compagni di squadra, posso dire con certezza Hernandez e Dybala del Palermo e Brugman del Pescara”.

Quali squadre vedi come favorite?
“Palermo, Siena ed Empoli!”

Possibili sorprese?
“Cesena e Spezia”

@EmaGiulianelli

Latina e i dilettanti

logo-us-latina-calcio8Riprendo un discorso che ho iniziato ieri sera nel mio intervento durante la trasmissione televisiva “360° di sport” su TSE.

Alle 13:29 di oggi sul sito ufficiale del Latina calcio (www.uslatinacalcio.it) è stato diffuso il seguente comunicato: “Il Latina comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il signor Gaetano Auteri. La società nerazzurra ringrazia il tecnico per il lavoro svolto augurandogli le migliori fortune“. Aggiungendo poi: “La nostra decisione è stata presa dopo un’attenta analisi della situazione. Alle questioni prettamente tecniche e inerenti i risultati del campo, bisogna aggiungere la questione ambientale che si era venuta a creare dopo le dichiarazioni del mister: ci teniamo a sottolineare come apostrofando il pubblico di Latina in quel modo ha indirettamente colpito anche noi“. Il comunicato si riferisce a una frase del mister Auteri: “I contestatori? Dei dilettanti“.

Prima di prendere una posizione netta, voglio ripercorrere con voi le tappe di questa assurda vicenda. Nel mio post “Anima Latina” del 25 giugno scorso, ho riportato i titoli dei giornali che parlavano, giorno dopo giorno, della panchina del Latina. Ve lo riassumo: il 16 giugno il tecnico Sanderra festeggia la storica promozione in B del Latina; il 17 il ds dichiara “Sanderra rimarrà”. Il 22 giugno Sanderra viene silurato. Titolo: “La panchina al lombardo Dario Marcolin”. Tutto fatto? Pace trovata? No. Il 24 giugno a tutta pagina: “Gaetano Auteri il nuovo tecnico del Latina”.

Mercato costruito a immagine e somiglianza del tecnico di Floridia, con gli arrivi dei suoi fedelissimi Marco Baldan, Alessandro Bruno a Maikol Negro, pupilli di molossa memoria.
Si parte per l’avventura in Serie B. Tempo tre giornate, con un punto all’attivo, e Auteri viene esonerato. Questo è il calcio che non mi piace.

L’errore di Gaetano Auteri? Bollare come dilettanti i contestatori: i dilettanti sono in società.
Latina merita di più.

Emanuele Giulianelli (@EmaGiulianelli)

PS A proposito di Serie B potete leggere il mio commento alla 3a giornata nel mio pezzo settimanale su 1000cuorirossoblu: Link

Stasera in TV per parlare di Serie B

LaB_EmanueleGiulianelli
Parte questa sera su TSE – Telescouteuropa la stagione di “360° di sport”.
Da quest’anno una nuova rubrica: “La Serie B di Emanuele Giulianelli“.
Andrà in onda tutti i lunedì dalle 20:30 alle 21:30.

La trasmissione inizierà alle 20:30 e potrete seguirla in streaming a questo link:
TSE – Telescouteuropa

Solo gli amici residenti in Sicilia potranno vedere il programma sul digitale terrestre, canali 199 e 667.

Per me è un grande onore essere stato scelto da una televisione siciliana, per di più di Misilmeri in provincia di Palermo, per parlare di Serie B proprio nell’anno in cui il Palermo si trova a disputare il campionato cadetto.

Spero che avrete la pazienza di seguirmi.
Il mio intervento è previsto intorno alle 21:10.

@EmaGiulianelli

Navigazione articolo